“C’era una volta … e io ci sono ancora! – Musica e parola” – dott.ssa Liliana Minutoli

28 – 29/11/2015. Sede: Centro Musicale Palermo. Musica e parola: attraverso tecniche musicali e metodologie del counseling ad approccio espressivo creativo, la fiaba musicale insieme agli altri linguaggi espressivi – segno grafico, movimento corporeo, parola – persegue due scopi: da un lato dà al docente e all’operatore socio educativo strumenti per comunicare in forma esperienziale – ai soggetti di cui ci si prende cura – gli aspetti legati all’intelligenza emotiva e creativa, all’imparare a conoscere se stessi e a relazionare meglio con gli altri; dall’altro permette attraverso un processo che passa da se stessi, di far acquisire competenze musicali, espressive e linguistiche legate ai codici e agli elementi della musica e degli altri linguaggi: forma, tempo, spazio, ritmo, dinamica, colore, segni, significato.

 

 

 

L’interdisciplinarietà e la trasversalità attraversano tutte le fiabe, passando da contenuti e competenze musicali, verbalimages5JMTOWBNi e grafico-pittoriche. La fiaba diventa così una metafora, una metodologia innovativa per far acquisire competenze trasversali sul saper essere e saper fare, nell’ottica europea dell’educazione all’orientamento scolastico e professionale e della certificazione delle competenze. imagesZP9PRES9La creatività viene così intesa come mezzo per debellare disagi piccoli e grandi di bambini, giovani e adulti. La fiaba diventa educazione alle scelte consapevoli e volte alla ricerca del benessere esteriore ed interiore di ogni contesto sociale. Progettare attraverso la fiaba per i docenti è un modo innovativo per elaborare percorsi didattici che vanno dalla gestione delle emozioni e delle relazioni, alle competenze disciplinari musicali e linguistiche.

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave Comment