img_0113

Marc Lendfers conductor de I 5Ritmi

IMG_8127

Preziosa Salatino

22046857_10214025325377322_2186191244763194204_n

Gilles Coullet

martina

Martina Riina

arte-e-orto-2

Candida di Bonaventura

cristina-aanadi-pacciarini

Cristina Pacciarini

download

Amico Dolci

Alberto-Samonà

Alberto Samonà

darshan

Jan Lotichius

img_1593

Cirus Rinaldi

admin-ajax

Remo Vinciguerra

talamonti 1

Antonella Talamonti

Counselor, pedagogisti, psicologi, artisti, artigiani, … tutti esperti con formazione accademica ed esperienziale, in possesso di titoli di tipo psicologico, sociali, educativi, olistici (musica, teatro, danza, arti visive, scrittura, tecnologia sociologia, giornalismo, comunicazione, pedagogia, counseling, psicologia,yoga, chinesiologia, costellazioni familiari, artiterapie, meditazione, educazione ambientale, …).

In senso socratico e maieutico, dallo Zen alla Pedagogia, dal counseling alla psicologia, i docenti sono guide ma mai maestri perché ciascuno possa trovare dentro di sé e in modo autonomo le proprie risorse e i propri talenti. Uno staff di base e professori di fama internazionale di anno in anno diversi e provenienti da accreditate scuole psicopedagogiche e olistiche guidano il percorso.

Ogni scuola di pensiero, olistica o psicopedagogica, non è LA scuola. Per i nostri trainer è sempre importante far acquisire a chi si avvicina al counseling una visione multidisciplinare e multidimensionale per imparare a trovare l’unicità del proprio essere.

Essere personale ed essere sociale si mescolano, i docenti intrecciano tecniche olistiche orientali e tecniche e metodologie occidentali: per recuperare la semplicità tutta orientale dell’attenzione al silenzio e all’ascolto, l’autenticità dell’amorevolezza verso se stessi e gli altri; per calare, integrare, includere mente e corpo nel nostro “faticoso” quotidiano occidentale, fatto di sovrabbondanza di mente, di ipercomunicazione tecnologica e di confusione relazionale, di nichilismo giovanile e puerilità adulta, di difficoltà di espressione dei ruoli maschili e femminili, di nuove famiglie e realtà sociali da integrare, di agi virtuali e disagi reali cui ci si può educare solo gradualmente. Il tutto tenendo presente l’importanza di un sapere trasversale, fatto di competenze trasversali ampie e capaci di crescere e far crescere come esseri umani.

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •