Jazz in dialogue … over difference – Rosalba Bentivoglio (vocal) Marcello Pellitteri (drums) Orazio Maugeri (sax) Mauro Schiavone (piano) Gabrio Bevilacqua (doublebass)

27 Giugno 2019 ore 20.00 – Il Giardino delle Idee – via dell’Università, 30 Palermo – Jazz in dialogue … over difference – Rosalba Bentivoglio, voice – Marcello Pellitteri , drums – Orazio Maugeri, sax –  Mauro Schiavone, piano – Gabrio Bevilacqua, double bass.  Un evento concerto, un apericena in dialogue che vede interagire insieme grandi jazzisti siciliani di fama internazionale coi loro brani originali e il pubblico presente. A chiusura di stagione 2018-2019 e all’interno della settimana del Gay Pride di Palermo … perché Il Giardino delle Idee non perde mai occasione per divulgare messaggi di partecipazione e condivisione di diritti di ciascuno di essere Esseri Umani ! Info 3402279496 – centroilgiardinodelleidee@gmail.com – prenotazione obbligatoria. 

3758FDB1-B307-47BC-BAE2-80137472FCA6 B28FC64B-2A15-45EE-AB40-E120AE172A7B 2ACDDB44-6DFD-4C4B-A3CD-02C8ED63E653 01C86376-503F-4BA1-AF74-21B71889EFF0 060091BD-D481-4563-874E-2396883251B2 A8B172B5-3B54-407B-B38A-84E2EB9AA72F FAFF5CE7-88E2-4F84-BDAB-052F0A492946

 

 

 

 

 

 

Rosalba Bentivoglio 

compositrice e cantante, vive e lavora a Catania e Milo (Etna). Dal 2006 è presidente dell’ASMJ (Associazione Siciliana Musicisti Jazz per la Sicilia orientale). A Parigi, ha svolto oltre a svariati concerti e seminari di canto, attività artistica presso l’Associazione Circè e Tour de Babel. Dopo aver conseguito gli studi di canto classici, ha studiato tecniche vocali, orientando la sua ricerca nel campo jazzistico sperimentale d’impronta europea. In trio ha inciso: Transparences, accompagnata da Alberto Alibrandi al piano e Fabio Rizzo al sax soprano, il secondo A perfect line con Alberto Alibrandi e Paul McCandless ai fiati, il terzo Taja, sempre con Paul MC Candless ai fiati, con Art Lande al pianoforte.
Mentre in Duo con Carlo Cattano presenta Soffio d’Incanto e con Giovanni Mazzarino presenta Circle nel 2006 – e nello stesso anno ancora in Trio con Claudio Cusmano alla chitarra e Nello Toscano al contrabbasso realizza il cd Three Moments sempre per l’etichetta siciliana Aleph che cura l’immagine dell’artista e la divulgazione dei suoi cd a livello internazionale.Ha inciso Anaglifo un cd con Paolo Fresu per l’etichetta Anagliphos.Dal 2011 ha avviato e detiene i corsi come docente di Canto Jazz presso il Conservatorio Musicale V. Bellini di Palermo. Da quest’anno, 2013, ha avviato e detiene i corsi come docente di canto jazz al Consevatorio A. Corelli di Messina ed è Voce solista dell’Orchestra Jazz del Conservatorio A. Corelli di Messina con la quale si è esibita interpretando brani propri. Dal 1991 ad oggi, insegna anche al Centro Sperimentale di Didattica e Divulgazione Musicale “Progetto Suono” di Messina. Ha collaborato con: Mimì Perrin, Aldo Romano, Rita MarcotulliOrazio Maugeri, Riccardo Fassi, Paolo DamianiFurio Di Castri, Gaetano Randazzo, Stefano D’Anna, Pietro TonoloMarco Tamburini, Paolo Mappa, Maurizio Caldura, Francesco BearzattiMauro Negri, Giulio Visibelli, Paul MC Candless, Enrico Rava, S.Texier, M. Ducret, C. Marget, Paolo FresuGianluigi Trovesi, Art Lande,Steve Swallow, Adam Nussbaum, Matthias Ziegler, Lucas Niggli, Mark MurphySalvatore BonafedeFrancesco Cafiso, Daniele Scannapieco, Dado Moroni, Norma Winstone, Danilo ReaFabrizio Bosso

Marcello Pellitteri
batteria, arrangiamento, piano, composizione
Marcello PellitteriMarcello PellitteriMarcello PellitteriMarcello Pellitteri

Musicista di classe mondiale, Marcello Pellitteri è meglio conosciuto come un batterista pluripremiato. Pellitteri è anche un abile pianista,educatore, compositore, arrangiatore e produttore. Pellitteri è laureatocon lode presso il prestigioso Berklee College of Music di Boston ed ha ricevuto un Master in Jazz Studies con lode in Performance dal New England Conservatory of Music. Per quasi 30 anni Pellitteri ha insegnato al Berklee College of Music, dove è attualmente professore. Ha suonato con leggende del jazz come Joe Henderson, Woody Shaw, Jon Hendricks; con i vincitori del premio Grammy New York Voices, Dave Samuels, Slide Hampton, Paquito D’rivera; con orchestre come la Boston Pops, la Taipei Philharmonic e con i famosissimi Gipsy Kings.Ha composto musica per diversi spettacoli teatrali. Le sue composizioni sono state recentemente descritte come aventi “tutte le impronte di un genio musicale”. Inoltre si è esibito per importanti personalità politiche internazionali, famiglie reali e capi di stato, come il presidente Clinton alla Casa Bianca, il principe Alberto di Monaco a Montecarlo e la principessa Margriet dei Paesi Bassi. Pellitteri ha registrato più di 90 CD.E’ apparso sui palcoscenici di festival e in programmi televisivi in tutto il mondo con concerti al Radio City Music Hall, Boston Symphony Hall; apparizioni al NBC Tonight Show con Jay Leno, Late Night with Conan O’Brien, oltre a numerosi programmi radiofonici e televisivi asiatici, sudamericani ed europei. Quando non è in tournée, in studio di registrazione, o non non insegna, si può vedere Marcello suonare con i migliori musicisti jazz a New York, dove vive.Sito ufficiale Marcello Pellitteri http://www.marpelmusic.com/Album “Acceptance” 2016https://open.spotify.com/album/3DLw1XDduJ3cvx7OPkJK6Jhttps://itun.es/it/DVBMab?i=1083816936Album “Acquarius Woman” 2016https://open.spotify.com/album/7nE4pJPk1XRRRA33awigGF https://itun.es/it/AWc2cb https://www.cdbaby.com/m/cd/marcellopellitteri2Jon Hendricks Gimme That Wine featuring Wynton Marsalis v=fAh4w0M5Nm0&feature=youtu.be Trailer Acceptance ufficialehttps://www.youtube.com/watch


Orazio Maugeri

Sassofonista siciliano nato a Catania nel 1964, ha conseguito il diploma di clarinetto nel 1984 al Conservatorio di Musica “Vincenzo Bellini” di Palermo.Vanta una vasta attività concertistica e discografica con musicisti italiani e stranieri, dalla musica Jazz alla musica Etnica, dalla musica d’Autore alla musica Contemporanea.Nel 1982 è 1° Sax Alto nella Reinhardt Jazz Studio di Palermo diretta da Claudio Lo Cascio.Dal 1983 al 1986 svolge attività concertistica con la Brass Group Big Band (attualmente chiamata Orchestra Jazz Siciliana), Paolo Lepore, Archie Sheep, Mel Lewis, Sam Rivers, Ernie Wilkins, Tony Vella, Toshiko Akijoshi, Gil Evans e Bob Brookmeyer.Nel 1987 partecipa al festival Umbria Jazz ’87 con la band latin-jazz “Guna Band” e nel 1988 collabora con Carla Bley e Steve Swallow partecipando (in giugno) al Festival Internazionale del Jazz di Sanremo.A marzo del 1989 è in tour con l’Orchestra Jazz Siciliana in Cecoslovacchia, concerti per la TV Ceca, l’Ambasciata Italiana, Eden Hall di Praga, Kum Kultury di Liberec e per il Festival Internazionale di Karlovy Vary.

A seguire, in Sicilia, partecipa alla prima esecuzione italiana della “Queen’s Suite” di Duke Ellington diretta da Bob Wilber.In maggio incisione del CDOJS play the music of Carla Bley” con Carla Bley, Steve Swallow e Gary Valenti.

Da luglio a novembre tour con il cantautore Francesco De Gregori in Italia e in Svizzera,dal tour vengono prodotti 3 CD livee il VideoDe Gregori live“. A Modena, all’interno della rassegna “Un Rublo per l’Armenia” suona con la cantautrice statunitense Joan Baez.solista al Sax Alto con l’Orchestra Sinfonica Sicilianain Ellington Orchestral Works di Gaetano Randazzo, seguono concerti con Giovanni Falzone ed Eumir Deodato con l’Orchestra Jazz Siciliana.Insegna sax al conservatorio di Palermo.

Mauro Schiavone

https://youtu.be/mYRkeXHo2DI

Pianista, compositore e arrangiatore, nato nel 1975.Precocemente inizia a suonare la chitarra, il pianoforte, il violino, a improvvisare e a comporre musica da camera e per orchestra sinfonica. All’età di undici anni inizia i suoi studi di pianoforte al Conservatorio di Palermo e a dodici accede al corso di composizione di Eliodoro Sollima presso lo stesso istituto; Nell’88 accede, per esame obbligatorio, alla categoria “autori” della S.I.A.E ed è ospite presso la trasmissione radiofonica “Incontri” della  R.A.I. . Negli stessi anni, parallelamente alla musica classica, la forte passione per il jazz e il mondo della black music lo porta a suonare e a sviluppare da autodidatta questi linguaggi, intraprendendo gradualmente un’intensa attività concertistica da solista, in combo e in orchestre varie (vedi attività concertistica). Si diploma in pianoforte nel ‘95, con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio di Palermo sotto la guida della professoressa Latora, allieva di Vincenzo Mannino; nel 2011 in composizione al Conservatorio di Trapani , sotto la guida del compositore milanese Sergio Lanza.Ha ottenuto diversi premi in concorsi pianistici, tra i quali il premio speciale “Prokofiev award” all’International Piano Competition Ibla Grand Prize 1992 e i primi premi all’ “A.M.A. Calabria” edizione ’92 e al “Città di Modica” edizione ’91.Si perfeziona seguendo delle masterclass sulla musica per pianoforte di W.A.Mozart e Claude Debussy, dirette da Eliodoro Sollima e Aldo Ciccolini.Svolge attività concertistica come pianista solista, da camera e d’orchestra, per diverse associazioni musicali (Teatro Massimo di PalermoO.M.C,  Orchestra Sinfonica SicilianaZephir Ensemble etc…) affrontando un repertorio che spazia dai classici al novecento, ma sin dagli inizi le sue esperienze si muovono parallelamente dalla musica cosiddetta “colta” ad altri linguaggi musicali.Molte sue composizioni e prime assolute sono state eseguite in Italia e all’estero da lui stesso e da vari ensemble tra cui: Guitalian QuartetO.M.C. di Palermo, Trio StrabernTrio chitarristico sicilianoensemble del Sonata Islands Festival 2008Quartetto Kromatics, ed altri.Nel ’94, insieme al batterista e compositore G.Urso, forma il quartetto “Vinum de Cupa” con il quale ha suonato in numerosi contesti in Italia e all’estero tra cui la Radio nazionale di Budapest (Bartók Radio) e il Szàmbèk jazz Open 03 (Ungheria).Da leader e sideman, in numerose rassegne e Jazz Festivals nel mondo e in incisioni discografiche, ha collaborato con: Dave Liebman, Dusko Goycovich, Eliot Zigmund, Howard Levy, Brad Wheeler, Bill Moring, Jack Walrath, Joy Garrison, Pietro Tonolo, Stefano D’Anna, Gianni Basso, Francesco Cafiso, Seamus Blake, Ari Hoenig, johannes weidenmuller, Maurizio Giammarco, Robert Bonisolo, Jacek Kochan, Pietro Leveratto, Marco Tamburini, Giampaolo Casati, Fabrizio Bosso, Pietro Ciancaglini, Rosario Giuliani, Jean-loup Longnon, Alessandro Presti, Gianluca Petrella, Marco Panascia, Marcello Pellitteri, Francesco Cusa, Cristoph Monniot, Enzo Randisi, Gianni Gebbia, Giuseppe Milici, Rosalba Bentivoglio etc…Con lo stesso trio, in occasione dell’evento “Palermo Capitale della Cultura 2018”, ha recentemente collaborato con l’Orchestra Sinfonica Siciliana e il sassofonista Seamus Blake.Attualmente si dedica costantemente alla composizione e all’arrangiamento per organici strumentali di vario genere ed è docente di pianoforte jazz presso il Conservatorio di Messina.

Gabrio Bevilacqua
Contrabbassista e compositore. Palermo il 06\09\1975.
Inizia a suonare il contrabbasso nel 2000 presso il Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo proseguendo gli studi privatamente con Paolo Dalla Porta e Piero Leveratto.
Dal 2005 continua ad approfondire la sua formazione con il pianista Salvatore Bonafede con cui intraprende successivamente un’intensa attività concertistica all’interno del suo trio e del progetto originale Stupor Mundi.
Dal 2011 fa parte del trio del pianista Mauro Schiavone insieme al batterista Roberto Pistolesi. Con questa formazione incide il disco Ufo, per l’etichetta Improvvisatore Involontario.
Nel 2011-2012 suona all’interno del quartetto Joraku 4 del sassofonista Gianni Gebbia, insieme a Mauro Schiavone ed al batterista polacco Jacek Kochan (Tomas Sztanko, Seamus Blake, Jerry Bergonzi, George Garzone).
E’ ideatore insieme a Luca Lo Bianco di O.L.G.A (Orchestra libera Garibaldi Aperto).
Collabora stabilmente con l’orchestra Macchina dei Suoni diretta da Marvi la Spina. E’ inoltre
contrabbassista dell’Orchestra Instabile Disaccordo diretta da Luca Lo Bianco.
Nel 2011 incide il disco Below Sea Level con il trio Even 3 e nel 2010 l’album Arie di Sicilia insieme a
Maurizio Curcio e Oriana Civile.
Dal 2014 fa parte del Magnetic Trio di Gianni Gebbia con cui svolge una assidua attività concertistica in Italia e all’estero e di cui è appena uscito il primo lavoro discografico, edito dall’etichetta Objet-a.
Ha collaborato, tra gli altri, con: David Kikoski, Salvatore Bonafede, Flavio Boltro, Marco Tamburini, Orazio Maugeri, Marcello Pellitteri, Francesco Guaiana, Jacek Kohan, Gianni Gebbia, Tarek Yamani, Dario Carnovale, Stefano D’Anna, Mario Raja.

 

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave Comment