MIUR – Burattino … ma senza fili: crescere con Pinocchio in autonomia e responsabilità tra cinema, tv, letteratura – L. Minutoli.ID 42024 Ed. n. 71798

26-27-28 Febbraio 2021 Burattino … ma senza fili: crescere con Pinocchio in autonomia e responsabilità tra cinema, tv, letteratura” – Liliana Minutoli (online e/o in presenza)- MIUR – MetodologicaMente espressivi: interdisciplinarità e trasversalità a partire dalle arti (Iniziativa formativa ID 42024 Ed. n. 71798). Sede: San Giovanni Decollato. Vi siete mai sentiti Pinocchio o Pinocchia? La scelta di lavorare attraverso la fiaba di Pinocchio è una scelta basata sulla responsabilità personale, scelta dettata dal fatto che Pinocchio rappresenta il bambino che nasce con una forte indole, non per nulla e’ fatto di legno di castagno, e con una propensione alla libertà.

E l’abbinamento alle musiche di E. Bennato contenute in “Burattino senza fili” che fanno da starter per le attività, ci riporta ad un Pinocchio di tutti i tempi, la cui coscienza e il cui inconscio parlano di essere personale ed essere collettivo, di inconscio personale e inconscio collettivo. In Pinocchio sono racchiusi un po’ tutti i personaggi che lui attraversa nella storia e con cui si confronta, con tutte le parti che “abitano” in lui, come del resto in ognuno di noi. Pinocchio però, non rifiuta mai il rischio, la scoperta di sé, con le proprie parti luce e le proprie parti ombra, sapendo inconsciamente e delle volte anche consciamente di andare incontro al pericolo, alla punizione, … alle conseguenze del suo agire. Ma mai rinuncia a conoscere… di sé e di ciò che è intorno a sé, come un bambino qualunque fa, quando è libero di affrontare anche le parti più scomode di sé. E come ogni bambino che vuol essere libero, tende ad esserlo in modo anche negativo, adattato o ribelle.

Pinocchio rappresenta l’evoluzione fisiologica verso l’autonomia e la responsabilità. Alla fine della storia sarà il ragazzino coscienzioso che ogni genitore vorrebbe avere, e che ogni ragazza vorrebbe incontrare. La favola di Pinocchio è densa di simboli che descrivono le tappe della trasformazione dalla consapevolezza focalizzata sulla soddisfazione dei bisogni (il burattino di legno) alla consapevolezza di sé, mentale e autocritica, che contraddistingue l’individuo che ha cura di sé, del proprio corpo e del proprio mondo emotivo, così come della propria istruzione e del proprio mondo cognitivo (il bambino).

Vedere Pinocchio solo come il bambino che dice bugie è riduttivo, e proviene da uno stereotipo infantile. Se si legge la favola a partire da queste considerazioni di fondo si possono invece cogliere particolari significativi di come avviene questo processo di trasformazione.

Iscriviti qui:

MODULO di ISCRIZIONE

PER DOCENTI: INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA I GRADO

I seminari si svolgeranno nel massimo rispetto delle norme anticovid, in sedi in cui è possibile il distanziamento, in parte online e parte in presenza. Solo alcuni in caso di necessità possono essere riconvertiti in seminari online, altri causa forza maggiore potranno essere rinviati al 2021.

DESCRIZIONE: METODOLOGIA E DIDATTICA

Didattica modulare, didattica breve, flipper classroom, didattica digitale integrata sono tutte metodologie di lavoro che si applicano ai codici dei linguaggi artistici: suono e musica, cinema e arti grafico pittoriche, parola e lettura/scrittura. Interdisciplinarietà e trasversalità avendo cura degli obiettivi dell’educazione civica, della didattica digitale integrata. DI SEGUITO ALCUNE DATE DA SVOLGERSI ONLINE: CALENDARIO DA CONCORDARE per i seminari all’interno DELLE SCUOLE O IN MODALITA’ ONLINE.

INFO E COSTI: centroilgiardinodelleidee@gmail.com –  segreteriailgiardinodelleidee@gmail.com –  tel. 3402279496 – Facebook: Il Giardino delle Idee Palermo.

METODOLOGICAMENTE ESPRESSIVI – CALENDARIO Il Giardino delle Idee – ONLINE E/O IN PRESENZA A SCELTA DELLE SCUOLE DI I E II GRADO

  • 26 OTTOBRE – 3 -10 NOVEMBRE 2020 – STORIE DI CINEMA CLASSICO E D’ANIMAZIONE – A. Guzzio – I EDIZIONE (online)
  • 26 – 27 FEBBRAIO 2021 UN BURATTINO … MA SENZA FILI: CRESCERE IN RESPONSABILITA’ E AUTONOMIA TRA CINEMA/TV/LETTERATURA – II EDIZIONE (online)
  • 11 – 18 – 25 MARZO 2021 – ARTE INTUITIVA PER I BIMBI – G. Andolina – III Edizione (online)
  • 3 – 10 – 17 MAGGIO 2021 – LETTURA E YOGA BIMBI – V. Cerniglia – IV EDIZIONE

AMBITI SPECIFICI

Didattica singole discipline previste dagli ordinamenti

Gestione della classe e problematiche relazionali
AMBITI TRASVERSALI

Didattica e metodologie
Metodologie e attività laboratoriali
Didattica per competenze e competenze trasversali

 

OBIETTIVI

Analizzare i codici espressivi di arti e linguaggi;  Sviluppare il pensiero complesso e sistemico relazionale; Individuare gli elementi espressivi in discipline umanistiche e scientifiche; Intrecciare ambiti disciplinari (area linguistica, espressiva,logico matematica) a partire da musica, immagine, movimento corporeo, parola; Sviluppare competenze comunicative a partire dagli intrecci espressivi e interdisciplinari.

 

PROGRAMMA

Il corso è di 20 ore in 3/4 incontri in presenza da svolgersi all’interno delle scuole d’infanzia e primaria e/o presso la sede dell’associazione.

I fase: formazione dei docenti su percorsi didattico metodologici interdisciplinari a partire da nuclei tematici di linguaggi dell’espressività (arti, musica, letteratura, poesia)

II fase: sperimentazione nei gruppi classe dei percorsi oggetto di formazione

III fase: verifica e autovalutazione di competenze trasversali e interdisciplinari attraverso l’elaborazione di unità d’apprendimento a partire da un linguaggio espressivo a scelta.

 

MAPPATURA DELLE COMPETENZE

Sapersi esprimere e far esprimere comunicativamente in modo efficace attraverso i contenuti interdisciplinari; Essere consapevoli di sé attraverso l’uso dei linguaggi espressivi; Saper gestire gli ambiti espressivi e l’educazione interdisciplinare a partire da se stessi come persone; Saper trovare soluzioni creative per un orientamento scolastico e professionale efficace degli alunni; Utilizzare strategie trasversali e interdisciplinari a partire da pratiche espressive; Essere capaci di interconnettere le diverse discipline; Partire da un nucleo tematico che preveda un concetto e il suo opposto e riportarlo a più discipline; Applicare ad esperienze di vita le acquisizioni interdisciplinari. N. 12 ORE IN PRESENZA E/O ONLINE + 8 ORE ATTIVITA’ DI STUDIO E RELAZIONE

I Seminari sono Moduli teorico pratici della Scuola di Counseling Espressivo Creativo de Il Giardino delle Idee di Palermo ad orientamento Rogersiano. Il Corso triennale è riconosciuto da AssoCounseling (Cert – 0164 – 2017) ai sensi della L. n. 4/2013 sulle disposizioni in materia di professioni non regolamentate. I Moduli permettono di acquisire crediti sempre validi per il conseguimento del titolo di  Counselor Espressivo Creativo.

Possono essere frequentati come Moduli singoli e sono aperti a tutti e a tutte, in particolare a: docenti delle scuole di ogni ordine e grado di ogni ambito disciplinare, operatori socioeducativi, studenti, attori, danzatori, cantanti e musicisti, counselor, operatori olistici e del benessere, educatori sportivi, animatori. Favorisce la crescita personale, relazionale, sociale e professionale di chiunque operi nella scuola, in educazione e nel sociale in genere.

Associazione di Promozione Sociale – Centro culturale, psicopedagogico per l’educazione la comunicazione, la creatività, l’arte – Circolo Arci Palermo – Via dell’Università, 30 – Palermo – c.f. 97261380824 – p.i. 06547480829

 

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave Comment