GENNAIO – MAGGIO 2020 PERLE DI DONNE – Laboratori per la crescita personale e la consapevolezza dell’essere femminile

Il progetto sociale parte da un gruppo di volontari e dai tirocinanti del Counseling Espressivo Creativo de Il Giardino delle Idee, operatori del sociale che si occupano di arti espressive a vario titolo e che desiderano passare il loro know how di tipo creativo: dalla manipolazione di materiali, all’ascolto musicale, al disegno, dal canto alla danza espressiva, alla costruzione di oggetti di vario tipo (candele, fiori di carta, ventagli) usando materiali poveri e di riuso.

IL GIARDINO DI MADRE TERESA: (coordinamento Annamaria/Margherita)

FEBBRAIO/MARZO LUNEDI’ (8 INCONTRI) ORE 16.00 – 17.00   2/3 – 9/3 – 16/3 23/3 ANNAMARIA (DONNE) (COSTRUZIONE MATERIALI E OGGETTI)

ASSOCIAZIONE HANDALA/ZEN : MARTEDI’ VENERDI’ MATTINA – GIOVEDI’POMERIGGIO (coordinamento Margherita)

GENNAIO/FEBBRAIO/MARZO MARTEDI’ ORE 10.00-11.3028/1- 4/2-11/2-18/2-25/2 (CARNEVALE SOCIALE) 3/3 – 10/3 – 17/3 – 24/3  : 28/1 – 4/2 – 11/2 – 18/2 – 25/2 – 3/3 – 10/3 con MONICA e MARGHERITA e il laboratorio di Teatro dell’Associazione Handala;

FEBBRAIO/MARZO/APRILE ZEN HANDALA ORE 15.15 – 16.30 con ENZA e le donne dell’associazione Handala

PERLE DI DONNE AL PAGLIARELLI 9/3 FESTA DELLA DONNA  ORE 9.30-12  con Liliana Veronica/Margherita/Annamaria/Kika

OBIETTIVI FORMATIVI

  • Imparare a conoscere se stesse nel proprio piano sensoriale, emozionale, comportamentale accogliendo di sé luci e ombre
  • Sviluppare la capacità empatica di sentire se stesse e gli altri intorno coi loro bisogni ed esigenze
  • Attivare la capacità di accoglienza dell’altro quale risorsa già insita nelle donne
  • Confrontare il proprio mondo emotivo e relazionale con quello di altre donne aldilà di differenze di origine, provenienza geografica o appartenenza religiosa e ruolo sociale
  • Comprendere come modi di vedere, pensare, agire dipende dalla percezione che ognuno ha acquisito in base a educazione familiare, esperienze di vita, contesto geografico, sociale e culturale dentro cui ha vissuto e al tempo stesso comprendere che il mondo sensoriale e delle emozioni rende tutti uguali dal punto di vista dei bisogni personali e relazionali
  • Condividere proprie storie e racconti nel gruppo per accomunarsi sul piano emotivo e dei bisogni personali e differenziarsi per situazioni quotidiane
  • Sviluppare abilità e competenze socio affettive nella relazione con l’altro diverso da noi
  • Sfruttare le possibilità dell’espressività attraverso: musica, teatro, letteratura/poesia, arti grafiche, visive e manipolative di materiali vari, espressione corporea e danza
  • Contribuire a leggere la realtà personale di ciascuno accogliendo le differenze delle realtà altrui attraverso storytelling personali, descrizioni di usi e tradizioni del proprio paese

OBIETTIVI PROFESSIONALI

  • Osservare come i linguaggi espressivi ed artistici facciano da mediatori e facilitatori nella relazione con gli altri
  • Individuare e comprendere i codici comunicativi ed espressivi di: suono/musica, gesto/movimento/danza, colore/pittura/scultura/visivo, parola/recitazione/teatro, scrittura/lettura/poesia/letteratura
  • Comprendere quali possibilità/attività espressive si possano utilizzare e far praticare con e alle persone di cui ci si prende cura
  • Imparare in linea generale come riconoscere i bisogni espressivi delle persone di cui ci si prende cura
  • Praticare attività espressive/artistiche secondo le proprie inclinazioni e competenze, sfruttando la capacità insita in ciascuna arte di far emergere parti di sé e comunicare meglio con gli altri
  • Imparare alcune modalità operative di fare arte per alleggerire il peso di malattie e difficoltà di ogni natura delle persone di cui ci si prende cura
  • Acquisire alcune minime competenze relative a: canto, ascolto musicale, esecuzione strumentale con strumenti ritmico-melodici, racconti di storie e poesie, scrittura e lettura di brani e passi significativi rispetto a storie diverse di vita, muoversi col corpo e danzare con semplicità, osservare opere d’arte visiva, vedere film per riflettere insieme, …

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •