175950973_4247758675282223_2690107085279890288_n

Il Disegno Onirico – Seminario con Isabella Benzoni – Miur Carta docente

7 Maggio 2021 – ore 15.30 – 19.00 Online – Il Disegno Onirico con Isabella Benzoni – Miur (ID 42025 – ed. 71792 pagabile con carta docente). Appuntamento online il 7 MAGGIO con Isabella Benzoni che affronterà l’affascinante tema del disegno onirico. Ma cosa si intende nello specifico? Il disegno onirico nasce dall’incontro dell’arte Surrealista e Dadaista

175950973_4247758675282223_2690107085279890288_n

Il Disegno Onirico – Seminario con Isabella Benzoni – Miur Carta docente

7 Maggio 2021 – ore 15.30 – 19.00 Online Il Disegno Onirico con Isabella Benzoni. Corso Miur (ID 42025 – ed. 71792 pagabile con carta docente).Appuntamento online il 7 MAGGIO con Isabella Benzoni che affronterà l’affascinante tema del disegno onirico. Ma cosa si intende nello specifico? Il disegno onirico nasce dall’incontro dell’arte Surrealista e Dadaista con

145979421_4020786814646078_2058885795931412464_o

“Un Burattino … ma senza fili! Pinocchio: simboli, musica, educazione ai valori” con Liliana Minutoli. Corso Miur con Carta Docente – ID 42024 Ed. n. 71798

26 – 27 Febbraio / 5 – 12 Marzo 2021 – “Burattino … ma senza fili! Pinocchio: simboli, musica, educazione ai valori” con Liliana Minutoli. Le celebri musiche dell’album di Edoardo Bennato, ci condurranno ad esplorare il mondo dell’educazione ai valori della convivenza civile, pacifica e fruttuosamente democratica. Laddove c’è libertà, c’è rispetto per sé e

63ECF82A-9788-4BE7-99E5-A9D79B36AA98

“Un Burattino … ma senza fili! PINOCCHIO: Simboli, Musica, Educazione ai Valori” con LILIANA MINUTOLI. Corso MIUR – CARTA DOCENTE: ID 42024 ed. N. 71798

26 – 27 Febbraio / 5 – 12 Marzo 2021 – “Un Burattino … ma senza fili!” Le celebri musiche dell’album di Edoardo Bennato, ci condurranno ad esplorare il mondo dell’educazione ai valori della convivenza civile, pacifica e fruttuosamente democratica. Laddove c’è libertà, c’è rispetto per sé e gli altri, laddove c’è gratitudine, c’è comprensione e